Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
17 Mar 2018

Kaleido Trio

di Scena… e di Danza:
Yuri Ciccarese, flauto
Giuseppe Barbuti, violoncello
Gianni Fassetta, fisarmonica

Rosarno: Teatro Argo

Via Carlo Alberto, 1
Rosarno, RC 89025 Italia

Esporta la mappa

Scheda

marzo 17 @ 18:00 - 20:00

Organizzatori

Amici della Musica – Palmi RC, A.M.A. Calabria

 

PROGRAMMA

Ennio Morricone (1928)
Nuovo Cinema Paradiso

Nicola Piovani (1946)
La vita è bella

Astor Piazzolla (1921 – 1992)
Tristango
Violentango

Ennio Morricone (1928)
Gabriel’s Oboe
C’era una volta il west

Gioacchino Rossini (1792 – 1868)
La Danza (Tarantella Napoletana)

Giulio Caccini (1551 – 1618)
Ave Maria

Astor Piazzolla (1921 – 1992)
Oblivion
Libertango

Vittorio Monti (1868 – 1922)
Czarda

 

I protagonisti

YURI CICCARESE: nato a Cesena, ha iniziato gli studi con Giovanni Gatti al conservatorio della sua città, dove si è poi brillantemente diplomato. Si è perfezionato con W. Bennett, A. Nicolet, P. Gallois e J. Bàlint. Ha costituito numerosi ensemble cameristici con i quali ha eseguito gran parte delle più importanti composizioni per il proprio strumento. Premiato in numerosi concorsi nazionali e internazionali, si è esibito al fianco di noti concertisti. Ha suonato per importanti istituzioni musicali e festival in Italia (G.M.I., A.GI.MUS., Ente Filarmonico per il Mezzogiorno, Tecne Italiana Musica, Ass. Mozart Italia, Accademia Filarmonica di Bologna, Soc. Filarmonica di Trento, Tremezzo-Villa Carlotta, Soc. Buzzolla-Adria, Matera, Ravello, Ischia, Capri, Firenze, Bergamo -Sala Piatti, Parma -Teatro Cinghio, Venezia -Chiesa di Vivaldi, Ass. Amici del Loggione del Teatro alla Scala -Milano, Roma -Cortile dei Musei Capitolini di Piazza del Campidoglio e Sala Paolina di Castel Sant’Angelo, Estate Teatrale Veronese, Rassegna Malipiero -Asolo Musica, Petilia Festival -Pitigliano, Primavera Musicale Volterrana, Benevento Classica, Festival di Bellagio e del Lago di Como, Todi Festival, Contrada Larga -Trento, Brindisi Classica -Associazione Nino Rota) e Austria (Salisburgo), Svizzera, Germania, Francia, Spagna, Isole Baleari (Festival de Palma de Mallorca), Portogallo (Palacio Real de Lisboa e Università de Coimbra), Svezia, Norvegia, Danimarca, Finlandia, Romania (Sala Enescu -Bucarest e Settimana Internazionale della Musica Italiana -Craiova), Bulgaria, Lettonia, Polonia (Szymanowski Music Days -Cracovia), Russia, Croazia, Albania, Kosovo (ReMusica Festival -Pristina), Canada, Stati Uniti, Messico. Tanti sono i riconoscimenti di pubblico e critica, ma è soprattutto in questi ultimi anni che raggiunge gli obiettivi più prestigiosi: dopo l’apparizione alla Carnegie Hall di New York del 2012, si è esibito come solista accompagnato dalla Russian Chamber Orchestra (Kursk Festival) e ha eseguito l’integrale dell’Offerta Musicale di J. S. Bach al fianco di grandi interpreti russi al Conservatorio “Tschaikowsky” di Mosca. La sua versatilità l’ha spinto a esplorare anche altri orizzonti musicali: da qualche anno, infatti, si esibisce con l’Ensemble Rock in Frac in un repertorio dedicato al rock progressivo italiano (Concerti grossi dei New Trolls e il musical “Dracula” della Premiata Forneria Marconi), ed è recentissima la collaborazione con Giovanni Caccamo per la realizzazione dell’ultimo CD in un importante progetto discografico. Tiene periodicamente stage e master class in Italia, Messico e Paesi dell’Area Balcanica.

GIUSEPPE BARUTTI: indicato da Lorin Mazel come uno dei grandi talenti del violoncello, debutta a undici anni vincendo il primo premio al concorso di Vittorio Veneto e al concorso di Biella, riconfermandosi vincitore in altre edizioni con menzione d’onore della Giuria. Si diploma con il massimo dei voti al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia con Adriano Vendramelli. Si perfeziona con Franco Rossi e Antonio Janigro. Prezioso è stato il contatto con Sergiu Celibidache. Primo violoncello al Gran Teatro la Fenice di Venezia, è stato successivamente invitato a collaborare con le più prestigiose formazioni sinfoniche italiane. Come solista e primo violoncello è invitato da Claudio Scimone a collaborare con i Solisti Veneti, con i quali ha sostenuto tourèe in tutto il mondo nell’ambito dei più rinomati festival: Vienna, New York, Tokio, Londra, Madrid, Boston, Salisburgo, etc. Recentemente è stato invitato presso la prestigiosa sede del Teatro La Scala di Milano. Incide con i Solisti Veneti per la Decca e come solista per la Erato.

GIANNI FASSETTA: inizia lo studio della fisarmonica all’età di sei anni con il maestro Elio Boschello di Venezia, distinguendosi giovanissimo per spontaneità tecnica, facilità interpretativa e fervida musicalità. Ha seguito i corsi di perfezionamento con i maestri F. Lips e W. Zubintskj. Classificatosi al primo posto in quindici concorsi nazionali e internazionali, ha partecipato a registrazioni Rai Tv, reti regionali e straniere. Svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero (Argentina, Austria, Canada, Francia, Germania, Giappone, Pakistan, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria). Da sottolineare la tournée in Argentina dove si è esibito anche al Teatro Colòn di Buenos Aires in presenza di Laura Escalada Piazzolla; quest’ultima, concorde con la critica, lo ha collocato tra i migliori interpreti di Astor Piazzolla. È il fisarmonicista del Piazzollandotrio (vincitore del Concorso Internazionale “Amadeus” 2000). Nel 1999 è uscito il cd “Evocazioni” con musiche proprie su testi del poeta Giuseppe Malattia della Vallata (Premio Letterario Internazionale) e nel 2002 il cd “Reflejo”, opera monografica sulla produzione di Astor Piazzolla. Ha partecipato alla realizzazione della colonna sonora del film “Vajont” di Renzo Martinelli, componendo due brani per fisarmonica e quartetto d’archi, editi dalla casa discografica Sugar Music di Milano. Dal 2009 collabora con il Premio Oscar Nicola Piovani. Suona con artisti di fama internazionale in varie formazioni. Dal 2011 è anche impegnato come direttore artistico del Fadiesis Accordion Festival.

 

per tutte le info: scarica il Musicarte